Share

Museo dell'Arte Classica verified

Roma, Lazio, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Calco Fauno Barberini
fullscreen
calco di statua, Venere Capitolina
fullscreen
calco di statua, Afrodite accovacciata
fullscreen
Calco di statua, vecchia ebbra
fullscreen
calco di statua, c.d. Arianna addormentata
fullscreen
Calco di statua, pugile
fullscreen
calco di torso, c.d. torso del Belvedere
fullscreen
calco di statua, Nike di Samotracia
fullscreen
calco di statua, Artemide
fullscreen
calco di statua, c.d. Principe delle terme
fullscreen
calco di statua, Peplophoros
fullscreen
calco di statua, Poseidon
fullscreen
calco di statua, Laocoonte
fullscreen
calco di statua, Venere dell’Esquilino
fullscreen
calco di statua, Spinario
Calco Fauno Barberini
calco di statua, Venere Capitolina
calco di statua, Afrodite accovacciata
Calco di statua, vecchia ebbra
calco di statua, c.d. Arianna addormentata
Calco di statua, pugile
calco di torso, c.d. torso del Belvedere
calco di statua, Nike di Samotracia
calco di statua, Artemide
calco di statua, c.d. Principe delle terme
calco di statua, Peplophoros
calco di statua, Poseidon
calco di statua, Laocoonte
calco di statua, Venere dell’Esquilino
calco di statua, Spinario

Altre opere esposte

Descrizione

Il calco rappresenta un satiro dormiente, sdraiato su pelle di animale adagiata su una roccia, la testa, coronata di edera, rivolta verso la roccia e poggiata alla spalla sinistra, le caratteristiche orecchie a punta. Il corpo muscoloso è anatomicamente dettagliato, il braccio destro portato dietro la testa, mentre il sinistro è lasciato cadere, le gambe divaricate con il piede destro poggia sulla roccia e il sinistro a terra. L’originale, da cui il calco deriva, è posto alla Gipsoteca di Monaco, datato alla seconda metà del III sec. a.C. Ritrovato nel 1624 circa nei fossati dei Castel Sant'Angelo a Roma, entrò a far parte della collezione Barberini nel 1628, dove rimase per lungo tempo, nonostante le numerose offerte di acquisto di cui fu oggetto. Opera estremamente apprezzata e ammirata, fu acquistata dal principe ereditario Ludovico di Baviera nel 1818. 


Altre opere a Roma

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento