Share

MUNDA - Museo nazionale d'Abruzzo verified

L'Aquila, Abruzzo, IT aperto visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Madonna de Ambro
fullscreen
Madonna in trono con il Bambino
fullscreen
Madonna in trono con il Bambino
fullscreen
Madonna di Fossa
fullscreen
Leonardo di Sabino da Teramo, detto il Maestro del Trittico di Beffi - Madonna in trono con il Bambino e scene della vita di Gesù e della Vergine (Trittico di Beffi)
fullscreen
San Francesco riceve le stimmate
fullscreen
Francesco da Montereale - Madonna con il Bambino e Santi
fullscreen
Saturnino Gatti - Madonna in trono con Bambino e angeli
fullscreen
Pompeo Cesura - Cristo alla colonna
fullscreen
Mattia Preti - Martirio di san Bartolomeo (particolare)
fullscreen
Jusepe de Ribera - La Maddalena in meditazione del teschio
fullscreen
Andrea Vaccaro - Sant'Agata in carcere
fullscreen
Carl Borromäus Andreas Ruther - Lepre
fullscreen
Rilievo con corteo funebre
fullscreen
Rilievo con ludi gladiatori
fullscreen
Calendario amiternino
Madonna de Ambro
Madonna in trono con il Bambino
Madonna in trono con il Bambino
Madonna di Fossa
Leonardo di Sabino da Teramo, detto il Maestro del Trittico di Beffi - Madonna in trono con il Bambino e scene della vita di Gesù e della Vergine (Trittico di Beffi)
San Francesco riceve le stimmate
Francesco da Montereale - Madonna con il Bambino e Santi
Saturnino Gatti - Madonna in trono con Bambino e angeli
Pompeo Cesura - Cristo alla colonna
Mattia Preti - Martirio di san Bartolomeo (particolare)
Jusepe de Ribera - La Maddalena in meditazione del teschio
Andrea Vaccaro - Sant'Agata in carcere
Carl Borromäus Andreas Ruther - Lepre
Rilievo con corteo funebre
Rilievo con ludi gladiatori
Calendario amiternino

Altre opere esposte

Descrizione

In primo piano S. Francesco, vestito con un ampio saio, riceve le stimmate da Cristo che appare in alto a destra crocifisso, avvolto da piume rosse infuocate. Accanto al Santo un altro frate seduto davanti ad una chiesa, sta intento a leggere. Fa da sfondo un paesaggio rupestre. L'opera è stata inizialmente attribuita dal Chini (1912) a Sebastiano di Cola da Casentino scambiandola erroneamente con una tavola dello stesso soggetto, documentata a questo pittore, autore anche di un'Annunciazione nella chiesa di S. Maria ad Cryptas in Fossa, datata e firmata. Questa attribuzione è stata successivamente confutata da F. Bologna (1950) per le incompatibilità rilevate tra quest'opera e quella di Fossa che la riferì, insieme ad una tavola raffihurante Le Storie di S. Giovanni da Capestrano, proveniente dallo stesso convento, ad una personalità pittorica di formazione culturale iberico-fiammingo-borgognone, a cui si aggiungono elementi padano-ferraresi a cui diede il nome di Maestro di S. Giovanni da Capestrano. Il Cannatà (1981), sulla base di analogie stilistiche, identificò, nel Maestro di S. Giovanni da Capestrano quel Paolo Aquilano autore della scultura lignea firmata, raffigurante S. Francesco, nella chiesa di S. Maria della Pace a Fontecchio.

Altre opere a L'Aquila

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento