Share

Civico Museo Archeologico di Milano verified

Milano, Lombardia, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Frammento di rilievo con asceti brahmanici
fullscreen
Monaco
fullscreen
Falsa mensola (Nāgadanta) figurata
fullscreen
Falsa mensola (Nāgadanta) figurata
fullscreen
Frammento di rilievo curvilineo con scene della vita del Buddha
fullscreen
Statua di Buddha stante
fullscreen
Testa del Buddha
Frammento di rilievo con asceti brahmanici
Monaco
Falsa mensola (Nāgadanta) figurata
Falsa mensola (Nāgadanta) figurata
Frammento di rilievo curvilineo con scene della vita del Buddha
Statua di Buddha stante
Testa del Buddha

Altre opere esposte

Descrizione

Caratteristica dell’arte del Gandhara è la raffigurazione in sembianze umane del Buddha, l’”Illuminato”. Egli, che indossa la veste monastica, è raffigurato stante mentre compie il gesto della “rassicurazione” con il palmo della mano destra mancante rivolto verso lo spettatore e la sinistra che regge un lembo. Il nimbo posto dietro al suo capo, quasi completamente perduto, è segno della irradiazione luminosa del Buddha. Il personaggio è chiaramente identificabile grazie alla presenza di due dei trentadue segni fisici principali che il Buddha presentava alla nascita e che ne indicavano la natura di predestinato a diventare un “Illuminato”: il “cerchio” al centro della fronte e la protuberanza (resa come crocchia di capelli), al sommo del capo. I lobi allungati alludono ai pesanti orecchini in pietre preziose che il principe Siddhartha indossava prima di abbandonare il palazzo paterno. La serenità dello sguardo esprime il concetto dell'imperturbabilità del "Risvegliato" (tale è il significato del termine Buddha) ormai estintosi nel Nirvana dopo aver raggiunto la suprema conoscenza. La statua, originariamente dorata, era probabilmente collocata all'interno di una cappella di culto in un'area sacra buddhista. Sulla base sono inoltre ben riconoscibili quattro monaci in adorazione della ciotola per elemosine del Buddha conservate come reliquie del maestro sotto un baldacchino.

Altre opere a Milano

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento