Share

Museo sperimentale d’arte contemporanea Mu.Sp.Ac. verified

L'Aquila, Abruzzo, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Silvia Stucky - Le silence habitè des maisons
fullscreen
Renata Boero - Karta
fullscreen
Carlo Bernardini - Linee d'ombra
fullscreen
Bruna Esposito - In teca
fullscreen
Carla Accardi - Senza Titolo
fullscreen
Fioroni Giosetta - Fioroni Giosetta
fullscreen
Getulio Alviani - Senza Titolo
fullscreen
Franco Berdini - Disegno e collage bozza preparatoria per il libro Arte magia e Astrologia nel cenacolo di Leonardo
fullscreen
Eliseo Mattiacci - Senza Titolo
fullscreen
Maurizio Benveduti - Chiasma
fullscreen
Giuseppe Gallo - Caprone
fullscreen
Primo Conti - Uomo in costume da bagno
fullscreen
Giulio Paolini - Immacolata concezione
fullscreen
Joseph Beuys - Difesa della Natura
fullscreen
Joseph Beuys - Olivestone
fullscreen
Jannis Kounellis - Un capitano di quindici anni
fullscreen
Mario Schifano - Bicicletta
fullscreen
Franco Angeli - Metafisici
fullscreen
Giuseppe Chiari - Fluxus
fullscreen
Mario Schifano - Casa
fullscreen
Fabio Mauri - Ideologia e natura
fullscreen
Fabio Mauri - L'universo, come l'infinito, lo vediamo a pezzi
fullscreen
Pierpaolo Calzolari - Senza titolo
fullscreen
Mario Merz - Tavoli
fullscreen
Vettor Pisani - Senza Titolo
fullscreen
Vettor Pisani - Autoritratto
fullscreen
Vettor Pisani - Lo scorrevole
fullscreen
Vettor Pisani - Piazza del Campidoglio
fullscreen
Vettor Pisani - Senza Titolo
fullscreen
Gilberto Zorio - Vulcano
fullscreen
Christo - Impacchettamento di Porta Pinciana
fullscreen
Mario Ceroli - Il David
fullscreen
Fabio Mauri - Celestino V
fullscreen
Giuseppe Pietroniro - Disegno
fullscreen
Gino Sabatini Odoardi - Impossibilità espressa
fullscreen
Claudio Asquini - Ninna Nanna
fullscreen
Luana Perilii - anche quest'anno
fullscreen
Tobia Ravà - Angolo d'infinito celeste
fullscreen
Gea Casolaro - Sopra il nostro futuro
fullscreen
Matteo Montani - Emersione
Silvia Stucky - Le silence habitè des maisons
Renata Boero - Karta
Carlo Bernardini - Linee d'ombra
Bruna Esposito - In teca
Carla Accardi - Senza Titolo
Fioroni Giosetta - Fioroni Giosetta
Getulio Alviani - Senza Titolo
Franco Berdini - Disegno e collage bozza preparatoria per il libro Arte magia e Astrologia nel cenacolo di Leonardo
Eliseo Mattiacci - Senza Titolo
Maurizio Benveduti - Chiasma
Giuseppe Gallo - Caprone
Primo Conti - Uomo in costume da bagno
Giulio Paolini - Immacolata concezione
Joseph Beuys - Difesa della Natura
Joseph Beuys - Olivestone
Jannis Kounellis - Un capitano di quindici anni
Mario Schifano - Bicicletta
Franco Angeli - Metafisici
Giuseppe Chiari - Fluxus
Mario Schifano - Casa
Fabio Mauri - Ideologia e natura
Fabio Mauri - L'universo, come l'infinito, lo vediamo a pezzi
Pierpaolo Calzolari - Senza titolo
Mario Merz - Tavoli
Vettor Pisani - Senza Titolo
Vettor Pisani - Autoritratto
Vettor Pisani - Lo scorrevole
Vettor Pisani - Piazza del Campidoglio
Vettor Pisani - Senza Titolo
Gilberto Zorio - Vulcano
Christo - Impacchettamento di Porta Pinciana
Mario Ceroli - Il David
Fabio Mauri - Celestino V
Giuseppe Pietroniro - Disegno
Gino Sabatini Odoardi - Impossibilità espressa
Claudio Asquini - Ninna Nanna
Luana Perilii - anche quest'anno
Tobia Ravà - Angolo d'infinito celeste
Gea Casolaro - Sopra il nostro futuro
Matteo Montani - Emersione

Altre opere esposte

Descrizione

Questi nuovi lavori, intitolati ‘In Teca’, sono come frammenti di mosaici fatti di gancetti di ottone nichelato. La pittura acrilica lascia trasparire, a volte, la superficie del legno, i cui nodi e venature dirigono le composizioni. Le tavolette sono sospese all’interno di teche apribili. Delle bucce di cipolla sono bloccate dai gancetti appendi quadri e potrebbero cambiare nel tempo, come se segnassero l’ora di chissà quale costellazione modulare su delle micro-meridiane dorate. In questi nuovi lavori Bruna Esposito ritrova la forza emblematica degli elementi naturali, fragilissimi ma potenzialmente molto duraturi, la cui custodia è affidata nelle mani di altri, che possono aprire la teca. Scrive l'autrice: “Di solito i quadri sigillati sotto vetro mi sono sempre apparsi come congelati e inaccessibili. Le teche spero accorcino la distanza convenzionale tra l'opera e chi la osserva. Spero venga raccolto e accolto lo sguardo.” (Federico Luger)

Altre opere a L'Aquila

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento