Share

Museo sperimentale d’arte contemporanea Mu.Sp.Ac. verified

L'Aquila, Abruzzo, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Silvia Stucky - Le silence habitè des maisons
fullscreen
Renata Boero - Karta
fullscreen
Carlo Bernardini - Linee d'ombra
fullscreen
Bruna Esposito - In teca
fullscreen
Carla Accardi - Senza Titolo
fullscreen
Fioroni Giosetta - Fioroni Giosetta
fullscreen
Getulio Alviani - Senza Titolo
fullscreen
Franco Berdini - Disegno e collage bozza preparatoria per il libro Arte magia e Astrologia nel cenacolo di Leonardo
fullscreen
Eliseo Mattiacci - Senza Titolo
fullscreen
Maurizio Benveduti - Chiasma
fullscreen
Giuseppe Gallo - Caprone
fullscreen
Primo Conti - Uomo in costume da bagno
fullscreen
Giulio Paolini - Immacolata concezione
fullscreen
Joseph Beuys - Difesa della Natura
fullscreen
Joseph Beuys - Olivestone
fullscreen
Jannis Kounellis - Un capitano di quindici anni
fullscreen
Mario Schifano - Bicicletta
fullscreen
Franco Angeli - Metafisici
fullscreen
Giuseppe Chiari - Fluxus
fullscreen
Mario Schifano - Casa
fullscreen
Fabio Mauri - Ideologia e natura
fullscreen
Fabio Mauri - L'universo, come l'infinito, lo vediamo a pezzi
fullscreen
Pierpaolo Calzolari - Senza titolo
fullscreen
Mario Merz - Tavoli
fullscreen
Vettor Pisani - Senza Titolo
fullscreen
Vettor Pisani - Autoritratto
fullscreen
Vettor Pisani - Lo scorrevole
fullscreen
Vettor Pisani - Piazza del Campidoglio
fullscreen
Vettor Pisani - Senza Titolo
fullscreen
Gilberto Zorio - Vulcano
fullscreen
Christo - Impacchettamento di Porta Pinciana
fullscreen
Mario Ceroli - Il David
fullscreen
Fabio Mauri - Celestino V
fullscreen
Giuseppe Pietroniro - Disegno
fullscreen
Gino Sabatini Odoardi - Impossibilità espressa
fullscreen
Claudio Asquini - Ninna Nanna
fullscreen
Luana Perilii - anche quest'anno
fullscreen
Tobia Ravà - Angolo d'infinito celeste
fullscreen
Gea Casolaro - Sopra il nostro futuro
fullscreen
Matteo Montani - Emersione
Silvia Stucky - Le silence habitè des maisons
Renata Boero - Karta
Carlo Bernardini - Linee d'ombra
Bruna Esposito - In teca
Carla Accardi - Senza Titolo
Fioroni Giosetta - Fioroni Giosetta
Getulio Alviani - Senza Titolo
Franco Berdini - Disegno e collage bozza preparatoria per il libro Arte magia e Astrologia nel cenacolo di Leonardo
Eliseo Mattiacci - Senza Titolo
Maurizio Benveduti - Chiasma
Giuseppe Gallo - Caprone
Primo Conti - Uomo in costume da bagno
Giulio Paolini - Immacolata concezione
Joseph Beuys - Difesa della Natura
Joseph Beuys - Olivestone
Jannis Kounellis - Un capitano di quindici anni
Mario Schifano - Bicicletta
Franco Angeli - Metafisici
Giuseppe Chiari - Fluxus
Mario Schifano - Casa
Fabio Mauri - Ideologia e natura
Fabio Mauri - L'universo, come l'infinito, lo vediamo a pezzi
Pierpaolo Calzolari - Senza titolo
Mario Merz - Tavoli
Vettor Pisani - Senza Titolo
Vettor Pisani - Autoritratto
Vettor Pisani - Lo scorrevole
Vettor Pisani - Piazza del Campidoglio
Vettor Pisani - Senza Titolo
Gilberto Zorio - Vulcano
Christo - Impacchettamento di Porta Pinciana
Mario Ceroli - Il David
Fabio Mauri - Celestino V
Giuseppe Pietroniro - Disegno
Gino Sabatini Odoardi - Impossibilità espressa
Claudio Asquini - Ninna Nanna
Luana Perilii - anche quest'anno
Tobia Ravà - Angolo d'infinito celeste
Gea Casolaro - Sopra il nostro futuro
Matteo Montani - Emersione

Altre opere esposte

Descrizione

Le opere fotografiche di Claudio Asquini, stampe a colori da lastre in grande formato, realizzate al banco ottico, sono dei veri e propri tableaux vivant. Come su un set cinematografico, l’artista pianifica alla perfezione la posizione delle figure e degli oggetti, ricostruendo atmosfere dense di tensioni, scene ambigue con personaggi enigmatici, in modo da indurre nello spettatore un certo disorientamento, una sensazione di attesa per qualcosa che dovrebbe accadere da un momento all'altro. Come descritto nel testo di presentazione di Augusto Pieroni per la mostra Tainted Love (Galleria Nextdoor – Roma 2006), Asquini “lavora sul non detto e sul non visto, lasciando molto spazio all’interpretazione di chi guarda e lavorando sulla nostra curiosità di cercare una chiave di lettura per situazioni non del tutto decifrabili, in una vertiginosa drammatizzazione di ciò che è assente”.

Altre opere a L'Aquila

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento