Share

MACI - Museo Arte Contemporanea di Imperia verified

Imperia, Liguria, IT aperto visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Josef Albers - Gentle venture
fullscreen
Alberto Biasi - Politipo 72
fullscreen
Max Bill - Quarto Nero
fullscreen
Enrico Castellani - Superficie grigia
fullscreen
Piero Dorazio - Blue call
fullscreen
Lucio Fontana - Concetto spaziale, Attese, 7 tagli
fullscreen
Lucio Fontana - Concetto spaziale, Attesa, Rosso
fullscreen
Enzo Mari - Struttura n. 731
fullscreen
Marino Marini - Cavallo e Cavaliere
fullscreen
Ennio Morlotti - Centaurea Selvatica
fullscreen
Carlo Nangeroni - Seriale continuo
fullscreen
Robert Delaunay - Paesaggio
fullscreen
Mauro Reggiani - Composizione
fullscreen
Gerhard Richter - Grey
fullscreen
Victor Vasarely - G.D.4
Josef Albers - Gentle venture
Alberto Biasi - Politipo 72
Max Bill - Quarto Nero
Enrico Castellani - Superficie grigia
Piero Dorazio - Blue call
Lucio Fontana - Concetto spaziale, Attese, 7 tagli
Lucio Fontana - Concetto spaziale, Attesa, Rosso
Enzo Mari - Struttura n. 731
Marino Marini - Cavallo e Cavaliere
Ennio Morlotti - Centaurea Selvatica
Carlo Nangeroni - Seriale continuo
Robert Delaunay - Paesaggio
Mauro Reggiani - Composizione
Gerhard Richter - Grey
Victor Vasarely - G.D.4

Altre opere esposte

Descrizione

Gerhard Richter viene considerato uno dei più grandi artisti viventi, convinto sostenitore del potere ancora attuale della pittura nel XXI secolo. Sebbene l’artista nella sua lunga carriera sia passato dalla pittura figurativa (ritratti, paesaggi, città, montagne, nuvole) all’intuizione del valore della fotografia come elemento pittorico, ha sempre alternato a questi momenti altri periodi dedicati alla pittura astratta. “L’Astrazione è per me il quotidiano, è normale come camminare o respirare” diceva. Come documenta il catalogo ragionato dell’artista, a partire dal 1966 Richter inizia a esplorare una vasta gamma di monocromie grigie, generalmente denominate "Dipinti Grigi”. Questa produzione, che notevolmente incrementa negli anni settanta, è stata spesso interpretata come una riaffermazione della purezza dell’artista. Attratto dalla neutralità del colore, Richter dà vita ad una vasta quantità di dipinti - differenti per dimensione, tonalità cromatica, grado di visibilità ed orientamento della pennellata. “Grey is the epitome of non-statement”, osserva Richter, ‘it does not trigger off feelings or associations, it is actually neither visible nor invisible... Like no other colour it is suitable for illustrating ‘nothing” - La pittura grigia non narra, non ispira sentimenti, né associazioni, né immagini. Essa non vuole alludere a nient’altro che a sé stessa, o paradossalmente, al nulla che il colore grigio ha il potere di illustrare.

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento