Share

Palazzo Fava - Palazzo delle Esposizioni verified

Bologna, Emilia-Romagna, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

conclusa Nicola Samorì

A cura di: Alberto Zanchetta, Chiara Stefani

La mostra

Genus Bononiae. Musei nella Città è orgogliosa di presentare in anteprima al pubblico Sfregi, la prima mostra antologica in Italia di Nicola Samorì (Forlì, 1977), a Palazzo Fava fino al 25 luglio. Sfregi è un progetto espositivo studiato dall’artista, Nicola Samorì, in esclusiva per le sale del Palazzo delle Esposizioni di Bologna. Una lettura esaustiva e lenticolare del percorso da lui intrapreso negli ultimi vent’anni che illumina le opere più rappresentative della sua produzione. La mostra - circa 80 lavori che spaziano dalla scultura alla pittura, dagli esordi fino alle realizzazioni più recenti - è un progetto di Genus Bononiae. Musei nella Città, ente strumentale della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna. Bologna è la città che ha visto formarsi Samorì presso l’Accademia di Belle Arti: già in quel contesto hanno preso forma il suo stile e la sua poetica, indissolubilmente connessi ad una profonda necessità di fustigare la serenità delle immagini, prassi che ha mantenuto e sviluppato nel corso degli anni sperimentando sempre nuove tecniche. I traumi inferti alle opere dall’artista – che tenta di turbare, trasgredire e trasfigurare immagini preesistenti – presuppongono infatti, ieri come oggi, un potere taumaturgico. L’esposizione a Palazzo Fava è occasione per Samorì di cimentarsi in un faccia a faccia con l’intera storia dell’arte, e in particolare con l’epoca barocca, articolando un percorso di suggestioni e analogie e innescando una stretta e intensa relazione con i preziosi fregi che decorano le pareti del piano nobile e con alcune opere individuate all’interno delle collezioni d’Arte e di Storia della Fondazione Carisbo, come i suggestivi ritratti di donne cieche di Annibale Carracci, stabilendo una “affinità elettiva”, oltre che con gli spazi, con lo stesso patrimonio del Museo. L’intenzione programmatica di connettere le opere allo spazio che le accoglie è evidente fin dal vestibolo: al centro della sala, dominata da una statua neoclassica di Apollo, appare una scultura lignea realizzata da Samorì con un legno antico, che ci racconta una costante del suo lavoro: la meticolosa ricerca sulla materia.

Immagini della mostra

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Manzoni, 2
40121 Bologna

Altri contatti


Ricerche correlate

in scadenza date_range Museo della Ceramica di Grottaglie

XXVIII Concorso di Ceramica Contemporanea

Fino al 30 settembre 2021

in scadenza date_range Museo Santa Caterina

Renato Casaro

Fino al 30 settembre 2021

in scadenza date_range Art Aia - Creatives / In / Residence

L'eredità Strasberg

Fino al 01 ottobre 2021

in scadenza date_range Art Aia - Creatives / In / Residence

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento