Share
Fondazione Plart Napoli

Fondazione Plart

Arte, Design e Multimedialità si incontrano nella Fondazione Plart, centro di eccellenza che dal 2008 guarda all’innovazione progettuale come chiave per creare e divulgare esperienze culturali inedite. Attraverso un approccio multidisciplinare al Plart si racconta la complessità del nostro presente, con lo sguardo sempre teso a esplorare il futuro. I suoi spazi ospitano uno snodo interattivo in cui convergono le più diverse forme di creatività, grazie al coinvolgimento di un eclettico gruppo di professionisti dall’Italia e dal mondo.

La Fondazione vive come una dinamica fucina, muovendosi tra l’attenzione a livello internazionale verso le nuove espressioni del design sperimentale e il lavoro di ricerca intorno ai materiali non inquinanti e alle problematiche della conservazione, del restauro e sempre più della sostenibilità, rappresentando cosi un “hub per la creatività sostenibile”. Nelle due sedi, di Napoli e presto anche di Torino, è esposta una delle collezioni permanenti di plastiche storiche più originali al mondo, affiancata da una ricca programmazione di mostre, installazioni immersive multimediali, performance, workshop, laboratori e progetti formativi, che si sviluppano all’insegna dell’innovazione e della voglia di meravigliare.

----------------

Il Plart è uno spazio polifunzionale dedicato alla ricerca scientifica e all’innovazione tecnologica per il recupero, restauro e la conservazione delle opere d’arte e di design in materiale plastico. Il Plart ospita al suo interno un centro di ricerca, un’area eventi, uno spazio per la formazione e l’esposizione permanente di oggetti di una delle collezioni di plastiche storiche più conosciute. La collezione - costruita nel corso di 30 anni grazie ad un paziente lavoro di ricerca di Maria Pia Incutti e sotto la curatela dell’arch. Nunzio Vitale - rappresenta un punto di riferimento importante nel mondo della plastica. La raccolta racconta la storia della plastica e con essa l’evoluzione degli usi e costumi della società, dalla fine dell’Ottocento agli anni Settanta, mettendo in luce l’eterogeneità e la versatilità di questa eclettica famiglia di materiali: dalla bakelite alla celluloide, dalla resina al poliuretano. È una raccolta musealizzata di oltre 1500 pezzi costituita da oggetti di design anonimo - penne, bambole, scatole, lampade - ed opere di designers ed artisti contemporanei come Piero Gilardi, Gaetano Pesce, Franco Mello, Guido Drocco, Tony Cragg e molti altri. Alla collezione è stata dedicata nel 1990 la storica mostra In Plastica al Museo Pignatelli Cortes di Napoli. Nel 1991 è stata esposta al Grand Palais di Parigi, alla VIII mostra di design di Saint Etienne e nel 2002 - promossa ed organizzata dalla Fondazione Armando Alvares Penteado - a San Paolo del Brasile.

Gli spazi

Collezione permanente

Orari e biglietti

Indirizzo

Via G. Martucci, 48
80121 Napoli

Altri contatti


Altri musei a Napoli

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento