Share

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea verified

Roma, Lazio, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

conclusa Giuseppe Uncini. Realtà in equilibrio

A cura di: Giuseppe Appella

La mostra

Dopo le personali di Carlo LorenzettiBruno Conte e Giulia Napoleone, la Galleria Nazionale celebra Giuseppe Uncini, concludendo il ciclo di mostre Realtà in equilibrio, curato da Giuseppe Appella.
Nel 1982, per una mostra alla Galleria Il Segno di Roma che comprendeva Lorenzetti, Napoleone, Conte, Aricò e Giuseppe Uncini, Fausto Melotti intitolava "Realtà in equilibrio" il testo pubblicato in un foglio-manifesto diffuso per l’occasione. Considerava i cinque artisti “anacoreti, lontani dalle tentazioni del mondo” che “vedono dalle finestre e conoscono fuori e anzitempo ciò che sarà necessario alla costruzione dell’edificio dell’arte” […], compagni nella ricerca, […] compagni in ciò che l’arte richiede, sacrificio e amore. […]. Non di mimi, si tratta di alcune pietre portanti dell’arte”.

Attraverso 57 sculture e 30 disegni datati 1957-2008, Appella ripercorre in una antologica le varie tappe del cammino dell’artista scandito da Terre, Cementarmati, Ferrocementi, Strutture spazio, Strutturespazio-ambienti, Mattoni, Terrecementi, Ombre, Interspazi, Dimore delle cose, Dimore e muri d’ombra, Spazi di ferro, Spazicementi e Tralicci, Muri di cemento, Architetture, Telai-Artifici.

Basta leggere i titoli: da una iniziale Terra che corrisponde a un normale paesaggio memore di De Staël subito riversato in Rothko, e da un letterario Il passo del gatto (1958), emblema dell’illusoria immagine della pittura che vuole sfuggire all’oggetto-quadro e scava nelle memorie del sottosuolo, rapidissimo è il passaggio da materie cromatiche primarie, sottilmente evocative, a un solo materiale, il cemento, che muove gesti e segni e li dota con il ferro alzando armature (Primo Cementarmato, 1958-1959), regolando masse pesantissime che, tra un alfabeto e un traliccio, una dimora e un epistylium, ordiscono una città solo apparentemente impossibile (Architetture n. 206, 2006), tanto occupò i sogni dei futuristi, di Gabo e di Tatlin, di Vantongerloo, di Max Bill e di Calder, di Marino di Teana e di Étienne Martin, di Burri e di Consagra, di Milani e di Chillida, di Somaini e di Sanfilippo. 

Immagini della mostra

Opere esposte

Orari e biglietti

Indirizzo

Viale delle Belle Arti, 131
00197 Roma

Altri contatti

Altro in programma

date_range

25Sep

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Giornate Europe del Patrimonio

Il 25 settembre alle 18:00

date_range Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Cosmowomen

Fino al 10 ottobre 2021


Mostre a Roma

in scadenza date_range La Fondazione

Nico Vascellari 01

Fino al 25 settembre 2021

in scadenza date_range MAXXI

Valentina Vannicola

Fino al 26 settembre 2021

in scadenza date_range Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Evgeny Antufiev

Fino al 26 settembre 2021

date_range Palazzo Barberini

Tempo Barocco

Fino al 03 ottobre 2021

Ricerche correlate

in scadenza date_range MUSE - Museo delle Scienze di Trento

Over Time

Fino al 26 settembre 2021

in scadenza date_range Castello di Rivoli

Patrizio Di Massimo

Fino al 26 settembre 2021

in scadenza date_range Fondazione Merz

Meteorite in giardino 13

Fino al 26 settembre 2021

in scadenza date_range Fondazione 107

Franco Rasma

Fino al 26 settembre 2021

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento