Share
Museo Archeologico Ranuccio Bianchi Bandinelli e Parco Archeologico di Dometaia

Il Museo Archeologico

Il Museo archeologico di Colle Val d’Elsa, dedicato alla memoria dello studioso senese Ranuccio Bianchi Bandinelli, ha sede nel Palazzo Pretorio (o del Podestà) che, insieme al Palazzo del Popolo e al Palazzo dei Priori, rappresenta il simbolo del potere politico del Comune di Colle nel Medioevo.

La collezione archeologica è formata esclusivamente da reperti provenienti dal territorio, a partire dall’Eneolitico fino al Medioevo, che testimoniano la precoce importanza assunta dalla Valdelsa grazie alla sua posizione strategica rispetto alle antiche vie di comunicazione.

Le 15 sale che costituiscono il percorso raccontano, in particolare, lo sviluppo della società etrusca nel territorio valdelsano in rapporto con l’affermazione del potere politico della vicina e florida Volterra: il maggior numero di ritrovamenti nel comprensorio appartiene al periodo arcaico ed ellenistico, di cui sono testimonianza i reperti delle due grandi necropoli di Le Ville e di Dometaia. Il Museo Archeologico di Colle conserva anche lo splendido corredo proveniente dalla tomba della nobile famiglia dei Calisna Sepu, ubicata nella necropoli del Casone (Monteriggioni) e utilizzata tra IV e I secolo a.C. All’interno della tomba sono state rinvenute ben 105 deposizioni; è da considerarsi, per ricchezza ma anche per continuità di utilizzo, uno dei più importanti ritrovamenti dell’Etruria settentrionale riferibili all’età ellenistica. I corredi comprendevano grandi vasi a vernice nera di produzione volterrana, splendidi specchi bronzei (uno dei quali recante incisa la scena del Giudizio di Paride) e una vasta gamma di vasellame da mensa in uso presso l’aristocrazia etrusca.

Gli spazi

Orari e biglietti

Indirizzo

Piazza Duomo, 42
53034 Colle di Val d'Elsa

Altri contatti

Scopri tutte le sedi: Fondazione musei Senesi


Altri musei a Colle di Val d'Elsa

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento