Share
Museo della Città e del territorio - Sepino

Museo Della Citta E Del Territorio

L’insediamento di Saepinum probabilmente nasce nel IV secolo a.C. come vicus, un sito abitativo situato nel punto di incontro tra due antichi percorsi di transumanza. In epoca augustea (31 a.C.- 14 d.C.) vengono realizzati o restaurati i più importanti edifici (foro, basilica, macellum, terme). Dopo la guerra greco-gotica (535-553 d.C.) l’area urbana si trasforma radicalmente, con l’abbandono di molte aree abitate e l’uso di alcune di esse come sepolcreti. A partire dal XVIII secolo vengono costruiti gli edifici rurali tuttora visibili in continuità topografica con quelli romani. Uno di questi, sorto sulle fondazioni ad emiciclo del teatro, attualmente ospita il Museo della città e del territorio. La collezione, esposta in quattro sale, raccoglie i reperti provenienti dall’area archeologica di Saepinum, dalle necropoli e dal territorio, in sequenza cronologica dalla Preistoria al Medioevo. In alcuni casi, i materiali sono divisi in raggruppamenti tematici. La prima salaè dedicata ai reperti litici del Paleolitico, mentre la seconda e la terza raccontano lo stile di vita quotidiano, le attività produttive, commerciali ed imprenditoriali di epoca ellenistica e romana. La quarta sala espone invece i materiali delle tombe longobarde (VII secolo) ed una selezione della ceramica di XIII e XIV secolo.

Gli spazi

Orari e biglietti

Indirizzo

Strada provinciale, 82
86017 Sepino

Altri contatti

Scopri tutte le sedi: Direzione regionale Musei Molise


Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento